Archivio mensile:maggio 2011

Cantine aperte in Friuli

Standard

Metti una bellissima giornata di Maggio, soleggiata ma affatto afosa, metti del vino friulano spettacolare e dei piatti tipici altrettanto buoni… Ecco, la mia ricetta di oggi è sicuramente alternativa ma gli ingredienti sono quelli perfetti per una domenica al bacio! Approfittando dell’evento “Cantine aperte in Friuli” ho visitato un posto meraviglioso a San Martino al Tagliamento, poco distante da Villa Manin di Passariano di Codroipo. La Cantina Pitars è un posto affascinante, immerso nel verde della campagna friulana ed è una delle poche aziende vinicole che ancora crede nella filosofia di controllare tutta la filiera, dall’uva all’imbottigliamento. Arrivata alla quarta generazione di viticoltori, la cantina si è unita all’Unicef questo weekend appena trascorso del 28 e 29 Maggio ed ha inoltre deciso di ospitare una mostra illustrativo- fotografica atta a testimoniare l’integrazione di persone con la sindrome di down nell’attività lavorativa del territorio. Scultori del legno ed artigiani hanno inoltre esposto i loro lavori all’interno della cantina e il personale è stato disponibilissimo nel portare i gruppi di visitatori alla scoperta del processo della vinificazione, fino ad arrivare alla sala delle barriques, sicuramente la più affascinante.

                                                                                                                                                                                                                                                                                       La mia giornata è proseguita con un lauto pranzo all’agriturismo “La di Madot” a Lonca di Codroipo. L’ambiente è davvero caratteristico, un vero agriturismo con tanto di animali da cortile. La gestione è famigliare, così come il clima: foto in bianco e nero della tipica vita della campagna friulana adornano gli interni e una grata separa la sala da pranzo dalla stanza degli affettati, in bella mostra e invitanti. Se fate visita a questo agriturismo infatti, non potete lasciarvi sfuggire gli antipasti, tutti salumi tipici di produzione dell’azienda.  In primavera e in estate si può mangiare all’esterno ma in ogni caso bisogna prenotare. Prima di andare via, se vorrete, potrete lasciare una frase carina, un bigliettino, un pensiero divertente…verrà sicuramente esposto! Buon viaggio enogastronimico anche a voi!

PITARS- Cantina San Martino

Via Tonello, 10- San Martino al Tagliamento- PN                                                                           Tel. 0434 88078                                                                                                                                   Orari di aperture: dal lunedì al venerdì, 9.00- 12.00 e 14.00- 18.00

sabato, 9.00- 12.00. Chiuso la domenica.

E’ possibile prenotare una visita guidata delle cantine con degustazione dei vini D.O.C. abbinati a prodotti tipici del territorio.

Agriturismo LA DI MADOT- Tipicità friulane

Via Santuario, 48- Lonca di Codroipo                                                                                                 Tel. 1432 908029                                                                                                                                Chiuso martedì, mercoledì e giovedì

Martina

                                

Insalata di riso, senape e würstel

Standard

Buongiorno amici! Quest’oggi un classico dell’estate rivisitato: l’insalata di riso. Pochi, semplici ma gustosi ingredienti che possono permettervi di variare un pò il più classico riso freddo. Mi spiace di non poter mostrare una foto ma purtroppo ho trovato la terrina in frigo vuota prima di poter prendere in mano la macchinetta… ma d’altronde questo significa anche che il piatto è davvero piaciuto! 😉

Ingredienti per 4 persone:

  • 300 gr di riso
  • 2 uova
  • 4 würstel
  • un cucchiaino di senape dolce
  • il succo di un limone
  • 5 cucchiai di olio extra vergine d’oliva
  • sale
Per prima cosa ho cotto il riso in abbondante acqua salata, quindi l’ho scolato e l’ho lasciato raffreddare mescolando di tanto in tanto. L’ho condito con l’olio precedentemente mescolato con il succo di limone, la senape e una presa di sale. Nel frattempo ho lessato le uova che ho poi tagliato a pezzetti e ho unito al riso. I würstel possono essere lessati, grigliati o tagliati così come si comprano, a seconda dei vostri gusti. Ho lasciato riposare bene in frigo e servito! 😉 Buon appetito!                                                                                                                                                                                                                                                                                                      Martina

Involtini freschi di peperoni

Standard

Buonasera!

Ecco un’idea fresca e leggera… perfetta per l’estate e per la prova costume! 😉

Se avete ospiti potete servire questi involtini come antipasto, ma vanno benissimo anche per una cena leggera che si può benissimo preparare in anticipo e poi togliere dal frigo all’ultimo momento.

Per prima cosa ho grigliato 2 peperoni piccoli rossi e 2 gialli fatti a strisce e, una volta raffreddati, ho tolto loro la pelle, quindi li ho salati e pepati. Ho mescolato 2 stracchini con dell’erba cipollina e del timo e ho messo un pò del composto in ogni pezzo di peperone. Li ho arrotolati e fermati con uno stuzzicadenti. Facilissimo! 🙂 Buon appetito!

Martina

Arancini di riso

Standard

Buonasera a tutti!

Devo dire la verità, quando, inevitabilmente, avanza un pò di pasta, carne o quant’altro dal pranzo o dalla cena non ho nessun problema a mangiarlo al pasto successivo, anzi! Secondo me ci sono un sacco di piatti che sono molto più buoni se mangiati il giorno dopo, ad esempio tutte le torte salate o lo spezzatino oppure i dolci! L’unica cosa che proprio non riesco a mangiare è il riso e credo sia una cosa abbastanza comune… Oggi però ho provato un ottimo modo per riciclare il risotto avanzato con buonissimi risultati! Le dosi sono variabili, a seconda della quantità di riso che avete. Il procedimento è comunque semplicissimo.

Prendiamo il nostro risotto e formiamo delle palline oppure cerchiamo di dargli la classica forma degli arancini come ho provato a fare io. Al centro della “polpetta” di riso inseriamo qualche cubetto di mozzarella che poi in cottura si scioglierà diventando filante. Prendiamo quindi i nostri arancini e li passiamo prima nella farina, poi nell’uovo sbattuto (salato e pepato) e quindi nel pangrattato. Friggiamo per qualche minuto in olio profondo e serviamo caldi! Una bontà! 😉

Martina                                                                                     

Rose del deserto

Standard

Buongiorno! Iniziamo questo mercoledì con un pò di dolcezza e con uno dei miei “cavalli di battaglia”. Le rose del deserto sono dei biscottini facili, veloci e squisiti! Buon lavoro! 😉

Ingredienti:

  • 150 gr di burro
  • 150 gr di zucchero
  • 200 gr di farina
  • 50 gr di fecola
  • 200 gr di uvetta
  • 1 fialetta di rum
  • 2 uova intere
  • 1 bustina di vanillina
  • 1 bustina di lievito
  • cornflakes
Creiamo l’impasto amalgamando le uova con lo zucchero e un pizzico di sale. Aggiungiamo il burro, il rum e poi tutte le polveri mischiate fra loro. Per ultima incorporiamo l’uvetta con un cucchiaio. Formiamo quindi delle palline e le passiamo nei cornflakes come se volessimo impanarle. L’impasto deve risultare morbido e deve attaccarsi alle dita. Mettiamo quindi i biscottini in forno a 170° per circa 20 minuti. Buonissimi! 🙂
Martina
    

Polpettone con salsa ai peperoni

Standard

Buongiorno! Ieri mi sono cimentata in qualcosa di un pò più impegnativo, non tanto nella difficoltà della ricetta, quanto perchè bisogna dedicarci un pò di tempo ed attenzione. Vi assicuro però che questa ricetta per il polpettone è davvero buonissima e la carne resterà molto molto morbida!

Vi occorrono:

  • 1 kg di carne di manzo tritata
  • 100 gr di prosciutto crudo
  • 3 uova
  • 10 cucchiai di grana grattugiato
  • prezzemolo tritato
  • pane grattugiato
  • 1 cipolla
  • 1 spicchio d’aglio tritato
  • brodo vegetale o di dado
  • chiodi di garofano
  • vino bianco
  • salvia e rosmarino
  • olio extra vergine di oliva
  • sale e pepe
Per prima cosa ho formato il mio polpettone mischiando bene insieme la carne con le uova, l’aglio tritato finemente, il prezzemolo, il prosciutto e ho salato e pepato il tutto. Quindi ho unito il grana e il pangrattato dando la classica forma del polpettone. In una pentola ho poi messo un pò d’olio sul fondo e vi ho adagiato sopra il polpettone. Ho aggiunto un rametto di rosmarino e qualche foglia di salvia. Ho tagliato in due parti la cipolla e vi ho inserito qualche chiodo di garofano. Tutte queste spezie daranno dei profumi buonissimi al polpettone ma si potranno facilmente togliere dal fondo di cottura alla fine della preparazione. A questo punto il polpettone deve cucinarsi per circa un’ora e mezza e deve essere sfumato con mezzo bicchiere di vino bianco e del brodo che lo lascerà morbido e gustoso.

Mentre in polpettone si cuoceva ho preparato la salsa d’accompagnamento. 
  • 1 spicchio d’aglio
  • olio extra vergine d’oliva
  • 1 cipolla
  • 2 peperoni piccoli (o 1 grande)
  • sale e pepe
  • 1 costa di sedano
  • prezzemolo e timo
In un tegame ho messo a soffriggere uno spicchio d’aglio in un pò d’olio. Ho aggiunto la cipolla e i peperoni tagliati a tocchetti piccolini. Ho salato e pepato, quindi ho aggiunto il sedano tagliato sempre a pezzettini, il prezzemolo e il timo. Per finire ho tolto l’aglio e ho sfumato con un pò del fondo di cottura del polpettone.
Una volta pronto, ho tagliato il polpettone a fette, come fosse un arrosto, e vi ho versato sopra la salsa di peperoni che ho in parte frullato e in parte lasciata a pezzettini. (Qui ovviamente potete regolarvi in base ai vostri gusti) E voilà, una bontà! 😉 Se potete preparatelo con un giorno d’anticipo, sarà ancora più buono!
Martina

Cheesecake alle ciliegie

Standard

Cosa si fa in una domenica piovosa?  Niente di meglio che un delizioso cheesecake  con frutti di stagione! 😉 Devo dire che questo tipo di dolci mi sta conquistando sempre di più perchè, oltre ad essere buonissimi, sono molto freschi e ottimi per la primavera/estate!

Oggi ho puntato sulle prime ciliege e devo dire che il risultato è stato davvero delizioso. Ho usato:

  • 160 gr di biscotti secchi
  • 80 gr di burro
  • 250 gr di Philadelphia
  • 250 gr di ricotta
  • 2 uova
  • 150 gr di zucchero
  • 2 cucchiai di farina
  • 1 bustina di vanillina
  • ciliegie snocciolate
  • 1oo gr di zucchero per la glassa di copertura
  • 2 fogli di colla di pesce
  • un bicchierino di Alchermes
Al solito creiamo la nostra base tritando nel mixer i biscotti e aggiungendo poi il burro fuso. Pressiamo bene il composto sul fondo dello stampo rivestito di carta da forno e lo mettiamo nel freezer per una mezzo’oretta. 
Nel frattempo prepariamo la crema amalgamando prima i formaggi e poi le uova con lo zucchero. Aggiungiamo quindi la farina e la vanillina. A questa cremina aggiungiamo parte delle ciliege snocciolate incorporandole semplicemente a mano con una spatola o un cucchiaio. 
Versiamo il composto sopra la base di biscotti e via in forno per un’ora a 180°. 
A questo punto possiamo realizzare la salsa di guarnizione. In un pentolino mettiamo a scaldare le ciliege ( 2 hg e mezzo circa) con lo zucchero portando ad ebollizione a fuoco dolce e sfumando con l’Alchermes. Mettiamo in ammollo in acqua fredda i fogli di colla di pesce e, dopo una decina di minuti, spegniamo il fuoco e li aggiungiamo alla salsa mescolando bene. Una volta che il dolce è pronto e si è raffreddato possiamo versare sopra questa buonissima salsa e rimettere in frigo. Servire ben freddo.. buon appetito! 😉
Martina