Archivio mensile:marzo 2012

Torta al cioccolato rivestita di pasta di mandorle

Standard

Una super golosità! Da tanto volevo provare a ricoprire un dolce con la pasta di mandorle e il risultato è stato davvero perfetto! La pasta è buonissima e potete usarla anche per biscotti o su qualsiasi altra torta. Il valore aggiunto? Potete conservarla in frigorifero per un mese! Meglio di così… 😉

Per la base ho deciso di fare un semplice dolce al cioccolato che è buonissimo anche da solo, cosparso di zucchero a velo.

Ingredienti per il dolce al cioccolato:

  • 100 gr di zucchero
  • 100 gr di burro
  • 120 gr di cioccolato fondente
  • 3 albumi montati a neve
  • 3 tuorli
  • 1 uovo intero
  • un pizzico di sale
  • una bustina di lievito per dolci
  • marmellata di pesche per la farcitura

Ingredienti per la pasta di mandorle (o marzapane):

  • 220 gr di farina di mandorle
  • 220 gr di zucchero a velo
  • 1 cucchiaio di succo di limone
  • 1 cucchiaio di aroma di mandorla
  • 2 albumi

Per preparare il nostro dolce fondiamo il cioccolato a bagnomaria con il burro e lo zucchero. Aggiungiamo nello stesso contenitore i tuorli d’uovo, l’uovo intero, la farina, il lievito e per ultimi gli albumi montati a neve. Versiamo il composto in uno stampo rivestito di carta da forno e cuociamo a 180° per circa mezz’ora, facendo sempre la prova dello stuzzicadenti per essere sicuri della cottura.

Nel frattempo possiamo preparare la pasta di mandorle procedendo in questo modo: uniamo semplicemente gli ingredienti tutti insieme e li lavoriamo finchè la pasta risulterà abbastanza omogenea e morbida per poterla stendere (è anche possibile impastare con un robot). L’impasto deve essere manipolato sempre con l’aiuto dello zucchero a velo, per non farlo attaccare al piano di lavoro o al mattarello. Se la pasta risultasse troppo dura possiamo aggiungere una goccia d’albume o viceversa un pò di zucchero a velo.

Una volta che la nostra torta si sarà raffreddata la tagliamo a metà e la farciamo con della marmellata, quindi la ricopriamo con il marzapane aiutandoci con un mattarello. Se non lo serviamo subito il dolce và conservato in frigorifero e poi…buon appetito! 😉

Martina

                         

Crespelle ripiene di spinaci

Standard

Buon martedì mattina! Non sapete cosa preparare a pranzo? Ecco un’idea davvero molto buona. Ultimamente mi sto cimentando a fare crespelle e devo dire che il risultato mi soddisfa parecchio! 😉 Anche questa volta ho optato per la formula senza besciamella con sugo di pomodoro…versione un pò più leggera- primaverile.

Ingredienti per le crespelle:

  • 135 gr di farina
  • 2 uova grandi
  • 350 ml di latte
  • sale
  • 30 gr di burro fuso

Per il ripieno:

  • un pacco di spinaci (o bieta) surgelati da 600 gr
  • una noce di burro
  • uno spicchio d’aglio
  • sale e pepe
  • un pacco di sottilette
  • passata di pomodoro
  • una manciata di grana
  • qualche foglia di basilico

Per prima cosa prepariamo le nostre crêpes. In una terrina uniamo la farina con le uova, un pizzico di sale e iniziamo a sbattere per bene il tutto con una frusta. Aggiungiamo circa 30 gr di burro fuso e infine il latte. Prendiamo una padella antiaderente, la riscaldiamo e la ungiamo con un pezzettino di burro. Quando sarà abbastanza calda mettiamo all’interno  circa un mestolo di pastella e cuociamo fino a quando i bordi non si saranno sollevati. A quel punto giriamo la crespella dall’altro lato e la facciamo cuocere per pochi minuti ancora.

Nel frattempo mettiamo a cuocere gli spinaci. Scaldiamo una padella con una noce di burro e uno spicchio d’aglio e vi inseriamo gli spinaci ancora surgelati. Chiudiamo con un coperchio e lasciamo cuocere, quindi saliamo e pepiamo.

Farciamo quindi le nostre crespelle con un pò di spinaci strizzati dall’acqua in eccesso e una sottiletta; arrotoliamo e tagliamo le estremità vuote. Quando abbiamo farcito tutte le crêpes le disponiamo in una pirofila leggermente imburrata e sporcata di salsa di pomodoro. Chiudiamo con il resto della passata, una bella spolverata di grana e qualche fogliolina di basilico. Inforniamo per 20 minuti a 190°.

Buon appetito! 😉

Martina

 

      

Polpette di zucchine

Standard

Buongiorno a tutti! Che ve ne pare di queste polpettine leggere e completamente vegetariane? 🙂 Possiamo proporle con dell’affettato per un pic -nic o pranzo con gli amici e sono anche un ottimo modo per far mangiare la verdura ai bambini!

Ingredienti per circa 25 polpette:

  • 800 gr di zucchine (4 zucchine grandi)
  • 1 uovo
  • 100 gr di ricotta
  • sale e pepe
  • 80 gr di grana
  • 4 cucchiai di pangrattato
  • prezzemolo q.b.
  • farina q.b.
  • olio extra vergine di oliva

Grattugiamo le zucchine in un colino dentro un altro recipiente in modo che perdano la loro acqua. Le saliamo, le pepiamo, mescoliamo e le lasciamo scolare mezz’ora sotto un peso. Le strizziamo ancora per bene e vi aggiungiamo la ricotta, il grana , l’uovo, il prezzemolo tagliato sottile e il pangrattato. Mescoliamo bene aggiustando di sale e pepe e aggiungendo grana e pangrattato qualora l’impasto risultasse troppo morbido. Formiamo delle polpettine, le passiamo nella farina e le friggiamo con non troppo olio extra vergine d’oliva. Serviamo ancora calde e…buon appetito! 😉

Martina

    

Buon compleanno The World in my Kitchen!

Standard

Sembra ieri che per gioco ho iniziato a scrivere un mio blog di cucina… “Sì ok, mi diverto da morire a cucinare ma chissà se qualcuno leggerà mai quello che scrivo, farò sicuramente figuracce, sarà un fallimento!” Dopo un anno posso dire che sicuramente di cose sbagliate magari ne avrò anche dette ma la soddisfazione e il divertimento di scrivere di qualcosa che mi appassiona davvero rende questa scelta impagabile! Grazie a tutti quelli che mi seguono e che spero, continueranno a farlo ma un grazie sentito! Un grazie speciale a chi mi ha permesso materialmente di aprire questo blog e a tutti coloro che collaborano, inviamo suggerimenti, idee, sperimentano, pasticciano come me in cucina… questo blog è davvero di tutti loro. E’ uno spazio comune spero, è proprio come l’avevo pensato e immaginato. Ciò non significa che non si possa e debba sempre migliorare e crescere e con il vostro aiuto continuerò a farlo.
Con tanto affetto
Martina

Assaporando Cison

Standard

Da venerdì 16 fino a ieri, domenica 18 marzo, si è svolta a Cison di Valmarino la prima edizione di Assaporando Cison: una mostra mercato dell’enogastronomia con prodotti di origine controllata e garantita. Ormai gli appuntamenti con Cison sono diventati irrinunciabili per me! Adoro il paese e devo dire che non resto mai delusa dalle esposizioni e dai prodotti offerti. Tanti gli appuntamenti e le occasioni per questa tre- giorni del buon gusto: dimostrazioni della lavorazione artigianale della birra, della mozzarella e del Parmigiano Reggiano, corsi di cucina e rievocazioni storiche. Madrina della manifestazione d’apertura è stata la conduttrice di GEO & GEO Sveva Sagramola.

Ovviamente ho approfittato per fare acquisti e assaggiare delle specialità uniche come lo gnocco fritto emiliano o le pucce: pane nero con burro, cetriolini e speck! Una vera delizia! Ho fatto incetta di formaggi (come quello alle vinacce di Barbera) da provare con glassa di aceto balsamico di Modena e ho comprato delle birre particolari, come quella al radicchio. Per concludere grappa alla mela verde e un liquore al melone a dir poco strepitoso, fresco e profumatissimo che sicuramente proverò anche sul gelato! 😉

Martina

                                                                                                                 

Crostata di mele “ubriaca”

Standard

Buongiorno a tutti!

Oggi ho sperimentato questa crostata, molto semplice da realizzare ma particolare negli ingredienti utilizzati. Spero vi piaccia! 😉

Ingredienti:

Stendiamo la frolla in uno stampo senza dimenticare la carta da forno. Buchiamo il fondo della pasta e la guarniamo con della marmellata di pesche. Tagliamo la mela a fettine sottili e decoriamo la torta a piacere. Infine, in una ciotola, bagniamo gli amaretti con del rum, li mescoliamo e lasciamo che si imbevano per bene. Li distribuiamo quindi sopra la nostra crostata. Se gli amaretti che usate sono grandi, e non piccoli come quelli che ho trovato io, potete scegliere di sbriciolarli prima di inzupparli nel liquore. Cospargete la crostata con dello zucchero di canna e infornate a 180° per 20- 25 minuti.

Buon appetito!

Martina

    

Contorno di patate e zucca al forno

Standard

Originale non trovate? Ma davvero buonissimo! Provare per credere! La dolcezza della zucca fatta a cubetti si sposa benissimo con la patata. Un contorno originale e colorato per stupire i vostri ospiti…

Le dosi degli ingredienti possono variare a seconda delle vostre esigenze ma la proporzione ideale della zucca rispetto alle patate è di 1:3.

Tagliamo quindi le nostre patate a cubetti di circa 1 cm e facciamo lo stesso con la zucca. In una teglia da forno versiamo un filo d’olio, vi adagiamo sopra le verdure, qualche ciuffetto di burro, un trito sottile di aglio (senz’anima) e rosmarino, sale e pepe.

Inforniamo a 190-200° per mezz’ora circa. A metà cottura tiriamo fuori la nostra teglia, sfumiamo con del vino bianco e richiudiamo ultimando la preparazione. Io ho usato questo contorno come accompagnamento a del filetto cotto sulla piastra e devo dire che è stato davvero un successone! 😉

Buon appetito!

Martina