Archivio mensile:ottobre 2013

HAPPY HALLOWEEN!

Standard

SAM_5524 SAM_5525

 

 

SAM_5522 SAM_5484

 

 

 

Annunci

Ravioli alla Parmigiana

Standard

Buongiorno cari lettori,

oggi vi propongo il tipico piatto della domenica: i ravioli fatti in casa. Lavoro e grandi soddisfazioni! Se volete prepararli in anticipo vi consiglio di surgelarli e tirarli fuori all’ultimo, immergendoli nell’acqua bollente ancora congelati.

Ecco le dosi per circa 10 persone:

Per la pasta

  • 6 uova
  • 300 gr¬†di farina 0
  • 300 gr¬†di farina di grano duro
  • 3 cucchiai di olio e.v.o.
  • un pizzico di sale

Per il ripieno

  • 2 melanzane romane
  • 2 mozzarelle
  • Parmigiano q.b.
  • olio e.v.o.
  • sale e pepe
  • prezzemolo
  • 2 spicchi d’aglio

Per il sugo

  • pomodorini pachino
  • qualche foglia di basilico
  • olio e.v.o.
  • sale e pepe
  • uno spicchio d’aglio

Cominciamo dalla pasta. Facciamo la fontana su un tagliere utilizzando le due farine e aggiungiamo, al centro, le uova, un pizzico di sale e l‚Äôolio. Iniziamo a inglobare mano a mano la farina partendo dai bordi per formare un impasto liscio e omogeneo. Aggiungiamo un po’ di farina all’occorrenza. ¬†Copriamo la pasta con della pellicola trasparente e la lasciamo riposare per un‚Äôora.

Nel frattempo ci dedichiamo al ripieno. Peliamo le melanzane, laviamole e facciamole e cubetti di 1 cm circa. Se trovate le melanzane del tipo romano, pi√Ļ dolci, non servir√† che le mettiate a perdere la loro acqua. In una pentola antiaderente scaldiamo 3-4 cucchiai d’olio extra vergine d’oliva con due spicchi d’aglio. Appena questi imbiondiscono li togliamo e aggiungiamo le melanzane tagliate. Portiamo quindi a cottura salando e pepando.¬† Una manciata di prezzemolo tritato¬†a fuoco spento e il ripieno √® pronto. Una volta che si sar√† raffreddato aggiungiamo del Parmigiano che servir√† a compattare il tutto.

Passiamo quindi a stendere la pasta con il mattarello o con l’aiuto dell’apposita macchinetta. Con un coppapasta tagliamo dei dischi dal diametro di 7 cm circa e in ciascuno mettiamo un cucchiaino del ripieno preparato e 2-3 cubetti di mozzarella precedentemente asciugata bene con un foglio di carta assorbente.¬† Chiudiamo ogni raviolo passando il bordo con il dito bagnato in modo che la pasta attacchi meglio. Premiamo e assicuriamoci di far uscire tutta l’aria in modo che le nostre mezzelune non si aprano in cottura.

Per il sugo mettiamo a scaldare uno spicchio d’aglio in un filo d’olio. Anche in questo caso, non appena l’aglio imbiondisce lo togliamo e aggiungiamo i pomodorini tagliati a tocchetti. Saliamo, pepiamo e portiamo a cottura. Qualche foglia di basilico e il sugo¬†√® pronto. Se volete una salsa liscia e omogenea potete frullare il tutto con l’aiuto di un frullatore a immersione.

Cuociamo i nostri ravioli in acqua salata per 4-5 minuti, scoliamoli e gettiamoli nel sugo…da leccarsi i baffi!

La dose perfetta è di 7 ravioli a testa, dose che potete naturalmente aumentare se voi o i vostri commensali siete

particolarmente affamati! ūüėČ Non mi resta che augurarvi buon appetito!

Martina

SAM_5393 SAM_5398 SAM_5438

Cheesecake al caffè

Standard

Buongiorno amici,

ecco un dolce piuttosto semplice, che non necessita di cottura ma che delizier√† i vostri ospiti come ottimo fine pasto. Diamo un’occhiata alla lista della spesa:

Per la base:

  • 100 gr di burro
  • 180 gr di biscotti secchi

Per la bagna:

  • 1 cucchiaio di zucchero semolato
  • 50 ml di acqua calda
  • 1 cucchiaio di caff√® solubile

Per la crema:

  • 200 gr di Philadelphia classico
  • 200 gr di panna da montare gi√† zuccherata
  • 10 gr di colla di pesce
  • 50 ml di acqua calda
  • 2 cucchiai di caff√® solubile
  • 70 gr di zucchero semolato

Per decorare:

  • 1 confezione di panna da montare gi√† zuccherata
  • 100 gr di cioccolato fondente
  • un goccio di latte

Occupiamoci innanzitutto della base: in un mixer frulliamo i biscotti secchi con il burro fuso e lasciato raffreddare. Stendiamo quindi il composto in una tortiera foderata di carta forno, compattandolo bene e rendendolo liscio con il dorso di un cucchiaio. Mettiamo quindi la base in frigorifero per 20 minuti o in congelatore per 10.

Nel frattempo dedichiamoci al ripieno:¬†mettiamo ad ammollare la colla di pesce in poca acqua fredda. Scaldiamo in un pentolino 120 ml di acqua e sciogliamo ¬†due cucchiai di caff√® solubile e 70 g di zucchero a fuoco basso mescolando gli ingredienti. Strizziamo quindi la colla di pesce e aggiungiamola al pentolino con il caff√®, mescolando finch√© la colla di pesce sar√† sciolta e lasciamo raffreddare. In una planetaria dotata di fruste lavoriamo la Philadelphia e uniamo il caff√® dove avremo disciolto la colla di pesce e amalgamiamo bene il tutto. Per ultimo montiamo la panna e incorporiamola al composto dall’alto verso il basso.

Estraiamo dal frigo o dal congelatore la base del nostro dolce. Prepariamo la bagna facendo sciogliere in 50 ml di acqua calda, 1 cucchiaio di caff√® solubile e 1 cucchiaio di zucchero. Lasciamo raffreddare e, con l’aiuto di un pennello, bagniamo la nostra base. Versiamoci quindi sopra la crema e lasciamo raffreddare in frigorifero per almeno 4 ore.

Passiamo in fine alla decorazione: montiamo la panna già zuccherata e sciogliamo nel microonde il cioccolato con un goccio di latte. Lasciamo che il cioccolato si raffreddi, così che non smonti la panna, tenendolo mescolato di tanto in tanto per mantenerlo liscio e liquido. Incorporiamo quindi il cioccolato alla panna così da creare una mousse al cioccolato. Inseriamola in uno sàc à poche e decoriamo secondo fantasia.

Vi consiglio di preparare questo dessert anche uno o due giorni prima in modo che sprigioni al meglio il suo sapore. Questo pu√≤ essere molto comodo nel momento in cui abbiamo ospiti, permettendoci di avvantaggiarci nel lavoro. Perfetto no? ūüėČ

Buon appetito,

Martina

SAM_5472 SAM_5477