Archivio mensile:gennaio 2015

Scaldacollo con alamari

Standard

Vi presento il mio primo lavoro a maglia che qui potete ammirare addosso al mio modello preferito! ♡
È un semplice scaldacollo al quale ho poi applicato degli alamari. Che ne dite? 😉
Martina

image

E qui una seconda versione eseguita su commissione! 🙂 che gioia!

image

image

Carciofi farciti alla mortadella

Standard

Buon lunedì e buon inizio di settimana a tutti!

Ecco un piatto molto gustoso, perfetto per la cena di questa sera e con ingredienti di stagione. Iniziamo dalla lista della spesa.

20150111_122540

Ingredienti:

  • 8 grossi carciofi
  • 2 cucchiai di grana
  • 1 uovo
  • una manciata di pangrattato
  • 50 gr di mortadella
  • prezzemolo
  • una punta d’aglio
  • sale e pepe
  • olio e.v.o.

Puliamo i carciofi mantenendo un pezzetto di gambo ed eliminando le foglie dure; tagliamoli a metà per il lungo e cuociamoli a vapore per pochi minuti (devono solo ammorbidirsi). In una ciotola mescoliamo il grana, l’uovo, il pangrattato, la mortadella tritata con il prezzemolo, l’aglio, sale e pepe. Tritiamo 4 mezzi carciofi e uniamoli al composto.

Sistemiamo quindi i restanti mezzi carciofi su una placca unta di olio e farciamoli con il composto. Condiamo con un filo di olio e passiamo in forno a 200° per 15- 20 minuti, finchè non sono dorati.

Buon appetito!

Martina

Bicchierini al caffè con pandoro o panettone

Standard

Buon pomeriggio amici!

Diciamo la verità..chi di noi non ha un panettone o un pandoro residui dalle Feste appena trascorse? Ecco una soluzione intelligente e golosa per utilizzarli e creare un ottimo fine pasto magari proprio per questo weekend!

20141226_134939

Ingredienti per 8 bicchierini:

  • qualche fetta di pandoro o panettone
  • caffè di moka q.b. per bagnare i dischi di pandoro o panettone
  • 250 ml di panna da montare già zuccherata e cacao dolce in polvere per la guarnizione

Per la crema:

  • 100 ml di caffè
  • 250 gr di mascarpone
  • 250 ml di panna da montare già zuccherata
  • 8 gr di colla di pesce

Per prima cosa tagliamo a fette di circa 1 cm di spessore il nostro pandoro o panettone e ricaviamone 8 dischi in base alla grandezza dei bicchierini o coppette nelle quali serviremo il nostro dessert. Gli scarti che inevitabilmente produrremo da ogni fetta li useremo per creare il secondo strato di dolce in modo che nulla vada sprecato!

Bagniamo con il caffè lasciato intiepidire questo primo strato e prepariamo dunque la crema al caffè.

In una planetaria o con delle fruste elettriche montiamo la panna insieme al mascarpone. Nel frattempo mettiamo in ammollo in acqua fredda la colla di pesce per 10 minuti e prepariamo 100 ml di caffè con la moka. Trascorso il tempo, strizziamo la colla e immergiamola nel caffè ancora caldo, mescolando bene finchè non si scioglie. Lasciamo quindi raffreddare il caffè a temperatura ambiente e uniamolo poi alla crema. Stendiamo uno strato di crema sopra la fetta di pandoro e procediamo con un secondo strato utilizzando il pandoro tagliato a cubotti, bagnandolo ancora con il caffè e infine chiudendo il tutto con dell’altra crema.

Una spolverata di cacao in polvere e un ricciolo di panna montata per finire.

Consiglio di lasciare riposare i bicchierini in frigo per qualche ora prima di servire. Buon appetito!

Martina

20141226_134947

 

Torta Foresta Nera

Standard

Buongiorno amici e bentrovati!

Dopo qualche post dedicato al “fai da te” torniamo in cucina perchè voglio presentarvi un grande classico e il dolce che è stato l’accompagnamento delle mie Feste appena trascorse: la Foresta Nera. Vorrei innanzitutto rassicurare quanti di voi potrebbero spaventarsi un po’ all’idea di preparare questa torta…nulla di impossibile! Certo, non vi nascondo che vi servirà un po’ di tempo e una certa manualità ma il risultato vale sicuramente la pena!

20141224_101031

Ingredienti per la base:

  • 140 gr di cioccolato fondente
  • 75 gr di burro
  • 6 uova medie
  • 180 gr di zucchero
  • 100 gr di farina
  • 50 gr di maizena
  • 1 bustina di lievito

Ingredienti per la farcia:

  • 500 gr di ciliegie nere o di amarene sciroppate
  • maraschino o kirsch

Per la crema chantilly all’italiana:

  • 20 gr di farina
  • 200 ml di latte
  • 3 tuorli
  • qualche scorzetta di limone
  • 70 gr di zucchero
  • 500 ml di panna montata già zuccherata ( vi basteranno 5/6 cucchiai per la crema chantilly. La crema rimanente la potete usare per la guarnizione).

 

Iniziamo sciogliendo il cioccolato fondente a bagnomaria e, quando sarà completamente fuso, aggiungiamo il burro tagliato a cubetti; facciamolo sciogliere completamente mescolando con un cucchiaio di legno, quindi lasciamolo intiepidire. Nel frattempo mettiamo in una planetaria i tuorli d’uovo assieme a metà dello zucchero semolato, quindi facciamo montare per bene il tutto fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso. Versiamo il composto di cioccolato ormai tiepido dentro alla massa di uova montate, mescolando con un mestolo di legno, quindi aggiungiamo delicatamente gli albumi che andranno montati a neve con il restante zucchero (che aggiungeremo un po’ alla volta non appena gli albumi cominceranno a “scrivere”, ovvero quando le fruste cominceranno a lasciare i segni sull’albume). Incorporiamo gli albumi alla massa di cioccolato, mescolando dal basso verso l’alto e poi aggiungiamo poco per volta la farina, la maizena e il lievito setacciati assieme, sempre molto delicatamente per non smontare la massa.

Mettiamo il composto ottenuto in una tortiera del diametro di 24 cm. Inforniamo in forno già caldo a 180° per 45 minuti circa e facendo sempre la prova stuzzicadenti per essere certi della cottura. Non appena cotta, estraiamo la torta dal forno, lasciandola riposare 5 minuti prima di toglierla dallo stampo, posizionandola su di un piatto o una gratella.

Nel frattempo che la base si raffredda prepariamo le ciliegie.

OPZIONE 1: CILIEGIE DI STAGIONE

In una padella mettiamo le ciliegie denocciolate con lo zucchero (80 gr) e il liquore (maraschino o kirsch) e le facciamo saltare per qualche minuto. Le ciliegie non dovranno disfarsi ma solo rilasciare lo sciroppo. Facciamo raffreddare le ciliegie e poi le filtriamo in modo da separare il succo. Dividiamo le ciliegie e il sugo in due parti uguali che serviranno a farcire i due strati della torta. Teniamo circa una decina di ciliegie al naturale per la guarnizione.

OPZIONE 2: CILIEGIE SCIROPPATE

Filtriamo le amarene sciroppate e ne teniamo circa 10 da parte per la guarnizione. Aggiungiamo al succo delle amarene il liquore prescelto e questo delizioso sughetto ci servirà per bagnare il pan di spagna.

 

Prepariamo quindi la crema chantilly  all’italiana. Mettiamo a scaldare il latte con le bucce di limone senza farlo bollire. Togliamo le bucce e lasciamo intiepidire. A parte sbattiamo i tuorli con lo zucchero e aggiungiamo poi la farina. Questo composto va amalgamato al latte sul fuoco, continuando a mescolare finché non si addensa. Una volta pronta, lasciamo intiepidire la crema pasticciera prima di aggiungere 5/6 cucchiai di panna già montata. Vi consiglio naturalmente di montare tutta la panna in una sola volta, la restante vi servirà per la decorazione.

Non appena la torta sarà fredda, livelliamo la superficie nel caso non fosse proprio dritta, asportando con un coltello la parte in eccesso e tagliamo la torta in tre dischi di uguale spessore. Quindi passiamo all’assemblaggio!  Prendiamo il primo disco e appoggiamolo su un piatto da portata piuttosto grande, poi bagniamolo con con una parte dello sciroppo di ciliegie, quindi disponiamo sulla superficie  una parte delle ciliegie. Aggiungiamo qualche cucchiaio di crema chantilly e procediamo così per ogni strato. Chiudiamo il dolce sigillandolo uniformemente con la panna montata.

20141223_203413 20141223_205609 20141223_210204

Finiamo di decorare, a piacere, con riccioli di cioccolata, panna montata nel sac à poche e le amarene. Lasciamo riposare qualche ora in frigo prima di servire. Una favola!!

20141224_101040 20141225_143814

Martina

Gessetti profumati fai da te e sapone

Standard

Buona Befana a tutti!! 🙂

Cari amici, come promesso ecco la seconda parte di “Regalini di Natale 2014”. I gessetti profumati che ho creato sono stati infatti utilizzati anche per la decorare dei saponi: qualche nastro, colla a caldo e un po’ di fantasia. Devo dire che i destinatari hanno apprezzato molto questi pensierini che possono essere usati per decorare il bagno o come profuma biancheria. Sarà sufficiente spruzzare qualche goccia del vostro profumo preferito per “ricaricarli”. Ecco qualche spunto se anche voi voleste cimentarvi.

Martina

 

20141207_094007 20141207_094120

20141207_094332 20141207_094346 20141207_094409 20141207_094517 20141215_170338

20141207_094559 20141207_094606 20141207_094611