Archivi tag: aceto

Asparagi in saor

Standard

20160516_150857

Cari amici, oggi il ristorante “Chez Martina” propone: “asparagi in saor”.

Se come me in questo periodo non potete fare a meno di questo ortaggio, vi propongo un modo originale per gustare gli ultimi asparagi di stagione. Una ricetta tipicamente veneta e un abbinamento insolito quanto azzeccato. Non perdeteveli!

Ingredienti:

  • asparagi verdi
  • cipolla bianca
  • uvetta
  • pinoli
  • sale e pepe
  • olio e.v.o.
  • aceto

Per prima cosa peliamo e laviamo con cura gli asparagi, conservando solo la parte più tenera; quindi cuociamoli a vapore mantenendoli croccanti. Nel frattempo, in una padella, facciamo stufare la cipolla tagliata sottile con un po’ d’olio. Facciamola cuocere lentamente finchè non diventa morbida. Condiamola quindi con aceto, sale e pepe. Siamo pronti per assemblare il piatto. Sopra gli asparagi cotti adagiamo la cipolla con tutto il suo sugo; cospargiamo di pinoli e uvetta.

Questo piatto è ottimo come antipasto, per accompagnare dei salumi fresci ma io lo adoro anche con il bollito.

Buon appetito, Martina

20160414_184544

Annunci

Radici trevisani in saor

Standard

Buongiorno amici carissimi,

oggi una gustosissima ricetta con i prodotti veneti per eccellenza. I “radici in saor” sono un contorno fantastico che stupirà i vostri ospiti. Particolarmente adatti per accompagnare i bolliti, io ve li consiglio anche con gli affettati come antipasto. Un grazie di cuore a Ivo che mi ha fatto scoprire questa deliziosa ricetta!

Ingredienti per 4 persone:

  • 4 radicchi di Treviso
  • 2 cipolle bianche abbastanza grandi
  • 50 gr di uva passa
  • 50 gr di pinoli
  • olio e.v.o. q.b.
  • aceto di vino bianco q.b.
  • sale e pepe

 

Laviamo i radicchi a tagliamoli in 4 parti per il verso della lunghezza. Sistemiamoli in una teglia da forno con un po’ d’olio, saliamo e pepiamo e cuociamo in forno già caldo a 180° per circa 15-20 minuti. Ricordiamoci di girarli 2-3 volte per permettere una cottura più uniforme.

Nel frattempo affettiamo finemente le cipolle e stufiamole in padella con un po’ d’olio, sale e pepe a fuoco basso finché non risulteranno trasparenti. Laviamo quindi bene l’uvetta con acqua tiepida e asciughiamola con un canovaccio o carta da cucina.

Dopo che gli ingredienti cotti si sono raffreddati  siamo pronti per assemblare il piatto: iniziamo con il fare uno strato di radicchio. Vi consiglio una piccola pirofila lunga e stretta (tipo uno stampo da plum-cake). Proseguiamo con uno strato di cipolle, con qualche pinolo e un po’ d’uvetta fino ad esaurire gli ingredienti. Per ogni strato aggiungiamo olio e aceto, dosandoli in base al nostro gusto.

Conserviamo il tutto in frigorifero coperto. Vi consiglio di preparare il piatto almeno il giorno prima di essere servito: i radicchi acquisteranno più sapore!

Buon appetito!

Martina

2014-01-01 12.47.19

Peperoni in agrodolce

Standard

Una di quelle ricette che sì, richiede del lavoro ma poi riempie anche di grande soddisfazione! Questi peperoni sono ottimi con il bollito ma anche con carni saporite o grigliate. E se volete fare dei regali davvero handmade cosa c’è di meglio? 🙂

Ingredienti:

  • 3 kg di peperoni
  • 1/2 l di aceto
  • 150 gr di zucchero
  • 1/2 l di vino bianco secco
  • 4 foglie di alloro
  • 6 chiodi di garofano
  • 1 bicchiere di olio e.v.o.
  • 80 gr di sale

In un pentolone versiamo tutti gli ingredienti indicati tranne i peperoni a accendiamo il fuoco. Mondiamo i peperoni eliminando i filamenti e i semini interni quindi tagliamoli per la lunghezza in modo da ottenere delle listarelle sufficientemente larghe. Raggiunto il bollore tuffiamo i peperoni e attendiamo che il liquido raggiunga nuovamente la fase di ebollizione. Riempiamo i vasi di vetro con i peperoni e il loro liquido chiudendoli ermeticamente. Lasciamo raffreddare e riponiamo in un luogo buio e fresco.

Buon appetito!

Martina